X

Iscrizione alla newsletter

Iscrivendoti alla nostra newsletter potrai ricevere gli aggiornamenti su tutte le soluzioni e i prodotti proposti da CTA.

Dichiaro di aver letto e accettato i termini dell’informativa sul trattamento dei dati ai sensi del D.Lgs. 196/2003. Presto il consenso al trattamento dei dati personali come descritto nell’informativa.

X

Dove Siamo

via Turati, 2/D
22036 Erba, (CO)

Tel. +39 031 647901
Fax +39 031 64790203

info@cta.it

News / pag.9

Superbrand Award 2015: premiata Zucchetti

Il 25 giugno presso l’Auditorium Radio Italia di Cologno Monzese è stato celebrato il valore dei grandi marchi con l’assegnazione dei prestigiosi Superbrands Awards. Importante riconoscimento anche per la prima azienda italiana del mercato informatico Giovedì 25 giugno i brand più prestigiosi del mercato italiano sono stati protagonisti di una notte da “oscar”.Superbrands, l’iniziativa che […]

Il 25 giugno presso l’Auditorium Radio Italia di Cologno Monzese è stato celebrato il valore dei grandi marchi con l’assegnazione dei prestigiosi Superbrands Awards. Importante riconoscimento anche per la prima azienda italiana del mercato informatico

Giovedì 25 giugno i brand più prestigiosi del mercato italiano sono stati protagonisti di una notte da “oscar”.Superbrands, l’iniziativa che raccoglie le grandi marche per certificarne l’eccellenza e offrire un efficace elemento di valorizzazione della loro immagine agli occhi di stakeholders, clienti e consumatori, ha scelto l’Auditorium di Radio Italia per il “Superbrands Tribute Event”.

 

20150629 zucchetti1-800x500_c

L’evento ha visto la consegna del Superbrands Award a quei marchi che rappresentano il meglio di quello che i consumatori possono trovare sul mercato, in ordine: 3M Italia, Alitalia, Aran Cucine, Avis, BMW, Brembo, Candy, Cesvi, Che Banca, Disney, Forza 10, Ing Direct, La Feltrinelli, Lamborghini, Nutella, R101, Sandoz, Simply Market, Sottilette Kraft, Vaillant e Zucchetti.

 

I brand premiati sono stati selezionati dal Superbrands Council con la collaborazione di Astarea e Demoskopea sulla base di tre indici di merito che sono Quality (eccellenza qualitativa dell’offerta), Reliability (affidabilità nel tempo e capacità di mantenere la propria promessa al mercato) e Distinctiveness (capacità di distinguersi dai concorrenti).

 

Da oltre vent’anni i “certificati d’eccellenza” rilasciati da Superbrands sono riconosciuti come elemento qualificante per il successo dei marchi più importanti sulla scena mondiale (oltre 90 Paesi). Il Superbrand Award rappresenta così un riconoscimento prestigioso per Zucchetti, prima azienda del mercato informatico che si distingue per innovazione, qualità e avanguardia delle proprie soluzioni.

 

Una conferma che gli investimenti in posizionamento del brand Zucchetti, unica azienda di Information Technology premiata, sono stati lungimiranti, come dichiarato da Marco Scotti, coordinatore marketing Zucchetti, che ha così commentato al momento della premiazione: “Il Superbrand Award ha  per noi ha un grande valore perché Zucchetti,  primo gruppo italiano di software, è un brand molto conosciuto nel settore B2B. Da circa un anno abbiamo iniziato a domandarci come incrementare la nostra riconoscibilità e la percezione del brand Zucchetti anche agli occhi del grande pubblico e abbiamo iniziato a lavorare a diversi progetti di comunicazione, investendo sui principali canali stampa, radio e digital. Questo premio rappresenta per noi la conferma che stiamo lavorando nella giusta direzione”.

 

Zucchetti si è sempre distinta per un approccio molto pragmatico che in 37 anni l’ha portata ai vertici dell’informatica e a mettere a disposizione dei propri clienti oltre 1.700 soluzioni in grado di soddisfare ogni esigenza. Zucchetti non opera sotto i riflettori, ma innova (oltre 1.000 persone dedicate esclusivamente alla ricerca e sviluppo) e non si ferma mai. A chi lavora ispirandosi a questi valori non può che spettare un ruolo da protagonista.

 

Tratto da Data Manager On lIne

 

Leggi

Fine del supporto di Windows Server 2003

Il supporto Microsoft per Windows Server 2003 e Windows Server 2003 R2 termina il 14 luglio 2015. Ciò significa che non saranno più disponibili aggiornamenti e patch con conseguente perdita di conformità per i datacenter su cui verrà eseguito questo sistema operativo dopo la data indicata. Scopri le opzioni e le risorse disponibili che ti […]

Il supporto Microsoft per Windows Server 2003 e Windows Server 2003 R2 termina il 14 luglio 2015. Ciò significa che non saranno più disponibili aggiornamenti e patch con conseguente perdita di conformità per i datacenter su cui verrà eseguito questo sistema operativo dopo la data indicata. Scopri le opzioni e le risorse disponibili che ti aiuteranno a effettuare l’aggiornamento e la migrazione a Windows Server 2012 R2. Segui il semplice processo in quattro passaggi: individuazione, valutazione, definizione della destinazione e migrazione.

Scarica il Datasheet per la migrazione da Windows 2003

 Info da sito MICROSOFT

 

Contatta il ns esperto MICROSOFT

chiedi

consulenza gratuita

sulla tua infrastruttura ! 

 

 

Leggi

Ibm inaugura a Milano il nuovo data center da 50 mln di euro – Softlayer

Ibm inaugura a Milano il nuovo data center da 50 mln di euro Una capienza di 11mila server, una potenza di 2,8 megawatt e un investimento di oltre 50 milioni di euro. Queste le caratteristiche del nuovo data center che Ibm inaugura oggi a Milano. Un sistema per il cloud basato su infrastruttura SoftLayer che […]

Ibm inaugura a Milano il nuovo data center da 50 mln di euro

Una capienza di 11mila server, una potenza di 2,8 megawatt e un investimento di oltre 50 milioni di euro. Queste le caratteristiche del nuovo data center che Ibm inaugura oggi a Milano. Un sistema per il cloud basato su infrastruttura SoftLayer che punta a sostenere la crescita di ogni tipo di organizzazione, dalla pubblica amministrazione alle imprese, includendo anche le startup. “Si tratta – spiega Nicola Ciniero, presidente e amministratore delegato di Ibm Italia – di una nuova tecnologia abilitante che permette a istituzioni e aziende di poter essere al passo con i trend tecnologici più importanti in questo momento”.

 

Per l’azienda, la realizzazione della struttura, situata in un’area tra Cornaredo e Settimo Milanese, “rappresenta l’impegno finanziario e tecnologico di una multinazionale che ha fiducia nelle potenzialità del Paese e vuole favorire l’aggregazione di un intero ecosistema di cui l’innovazione ha bisogno”.

 

Il cloud in Italia sta vivendo un momento particolarmente favorevole. Secondo dati dell’osservatorio Cloud & Ict As a Service del Politecnico di Milano, nel 2014 si è registrata una crescita del 31% rispetto all’anno precedente con una spesa totale di oltre 1,18 miliardi di euro. E per il futuro, le attese sono all’insegna dell’ottimismo: “Del resto – afferma Ciniero – in passato bisognava investire parecchi soldi per creare un’infrastruttura adatta a creare un sistema informativo per gestire l’azienda”.

 

Oggi, “con SoftLayer bastano cinque minuti per configurare in modo assolutamente semplice e dinamico il proprio ambiente di lavoro esattamente come lo si desidera”. E’ “sufficiente collegarsi al sito di SoftLayer e quando si ha bisogno di un upgrade o di una diminuzione, lo si fa con un clic. Una facilità davvero enorme che fino a ieri non era neanche pensabile”.

 

Grande attenzione anche alla sicurezza e alla protezione dei dati: “Il nostro data center, che – puntualizza Ciniero – non è virtuale, ma fisico, rispetta tutti i requisiti di sicurezza, in modo particolare per la Pubblica amministrazione, che ha la necessità che i dati siano residenti in Italia”. Questa struttura, assicura il manager, “per concezione e caratteristiche, servirà ad abilitare nuovi modelli di business per la competitività e la crescita, favorendo nel contempo l’internazionalizzazione delle aziende”.

 

Nel primo trimestre 2015, il fatturato cloud di Ibm ha registrato una crescita del 75% rispetto allo stesso periodo di dodici mesi prima. Nel 2014, il giro d’affari nel settore si è attestato a 7 miliardi di dollari. Nello stesso periodo, Ibm ha messo a disposizione 1,2 miliardi di dollari per favorire lo sviluppo del network. Alla piattaforma cloud di Ibm si affidano 30mila clienti in tutto il mondo.

 

Leggi e vedi l’intervista a Nicola Ciniero ( presidente e amministratore delegato di IBM Italia )

Contattaci per configurare la migliore soluzione

CLOUD IBM SOFTLAYER con i ns esperti di CLOUD

Leggi

WHY WAIT – Seize the Moment con l’offerta di IBM Italia Servizi Finanziari

Accelera il processo di trasformazione IT verso soluzioni Cloud , Analytics, Mobile, Social e Security con ’offerta di finanziamento ‘ WHY WAIT ‘ di IBM Italia Servizi Finanziari spa (IISF) . Un’offerta speciale che prevede una dilazione iniziale gratuita di 3 mesi seguita da 9 mesi a tasso zero (TAEG 0%)*. Inizia subito a innovare […]

Accelera il processo di trasformazione IT verso soluzioni Cloud , Analytics, Mobile, Social e Security con ’offerta di finanziamento ‘ WHY WAIT ‘ di IBM Italia Servizi Finanziari spa (IISF) .

Un’offerta speciale che prevede una dilazione iniziale gratuita di 3 mesi seguita da 9 mesi
a tasso zero (TAEG 0%)*.
Inizia subito a innovare e differisci il primo pagamento nel prossimo trimestre.

 

Offerta valida fino al 30 giugno 2015

 

Contattaci 

Leggi
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11

Una sola frase caratterizza ogni nostro intervento: diventare il Partner informatico di riferimento per ognuno dei nostri Clienti, sviluppando soluzioni digitali personalizzate sulle loro esigenze, per vincere insieme le nuove sfide del mercato globalizzato.